Menthol ban: addio alle sigarette al mentolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Condividi su

Il momento è arrivato: il 20 maggio 2020 scatterà il divieto tassativo di produrre e vendere sigarette al mentolo. Questa norma, definita Menthol ban, entrerà in vigore presso tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea, Regno Unito compreso (nonostante la Brexit).

Esclusi da questa disciplina saranno solamente, sigari, sigaretti, i liquidi per le sigarette elettroniche ed il tabacco riscaldato. E tutti gli altri? Disco rosso, senza fasi di tolleranza.

Questa premessa è fondamentale per approfondire successivamente l’argomento sulle sigarette al mentolo, molto in voga negli ultimi anni. Ma perché questo Ban?

Sigarette tradizionale vs. sigarette al mentolo

Iniziamo col dire che le sigarette sono dannose perché, oltre a contenere tabacco, contengono numerosi additivi. Catrame, nicotina, monossido di carbonio e tutta una serie di sostanze irritanti gravano sul sistema respiratorio e, quindi, in generale su tutto l’organismo. Anche per questo motivi i Paesi dell’Unione Europea, ma non solo, hanno da tempo deciso di innalzare i costi delle sigarette, inserendo accise e tassazioni.

Inoltre, in commercio esistono numerose tipologie di sigaretta, tra cui quelle aromatizzate alla menta/mentolo. Come tutte, anche questa moda è stata piuttosto passeggera e in pochi anni ha esaurito il suo boom. Anche se tutt’oggi sono ancora tante le persone che preferiscono fumare questa sigaretta invece che quella tradizionale.

sigarette al mentolo

Food and Drug Administration: uno studio approfondito

In particolar modo, la Food and Drug Administration, organismo di controllo statunitense, ha eseguito uno degli studi più approfonditi e argomentati in merito. Infatti, questo ente americano per diverso tempo ha concentrato la sua attenzione sulle sigarette classiche e, in particolare, sulle varianti al mentolo.

Prima di addentrarsi nella spiegazione scientifica avanzata dalla FDA, bisogna specificare che fino al 2013 questo era uno dei pochi settori in crescita dell’industria del tabacco. Tuttavia, anche a causa di questo monito lanciato da importante istituti di ricerca, il mercato ha lentamente iniziato a diminuire il consumo di questo prodotto.

I risultati della ricerca

Pare che il nocciolo della questione sia proprio l’aromatizzazione, che graverebbe sui polmoni in maniera maggiore rispetto a una normale sigaretta.

Una volta sottoposti ad esami di controllo, le persone hanno mostrato una generale condizione di salute che presentava delle difficoltà rispetto ai fumatori di sigarette tradizionali.

Nuove regolamentazioni: le conseguenze degli studi

Tirando delle conclusioni sullo studio condotto dalla Food and Drug Administration, si potrebbe dedurre che gran parte del crollo dell’industria del tabacco relativa alle sigarette al mentolo derivi proprio da questi risultati, che in larga parte hanno fatto desistere i consumatori all’acquisto.

Per quanto riguarda l’Europa, e quindi l’Italia, le sigarette al mentolo (e aromatizzate varie) saranno messe al bando entro il 20 maggio del 2020.

YellowAmarillo. Il colore della creatività.

YellowAmarillo è il primo blog monografico firmato QuestionMark con un colore per nome. Un colore che diventa Yellow, nella lingua universale della comunicazione e Amarillo, in quella della nostra seconda casa, la Spagna. Perché proprio il giallo? Perché è il colore della luce, della scoperta, della creatività. Per noi l’unico possibile.

QuestionMark